www.pedrettifelice.it
Italian English French German Russian Spanish
Home Biografia Critica Webcam News & Eventi Libro degli ospiti Contatti Archiviazione
newsletter
blog
Pedretti Felice
FELICE PEDRETTI Studio d'Arte © COPYRIGHT FELICE PEDRETTI 2018
Critica

Felice Pedretti a Palazzo Valentini - Maria Teresa Benedetti

Una cura commovente nel  realizzare superfici  traslucide, rese con il rispetto per tecniche antiche,  un amore per la realtà talora spinto fino  a  un iperrealismo  che confina con valori metafisici., volti a indicare componenti  simboliche.
L’omaggio a Bocklin, la suggestione dechirichiana, lo sguardo verso una concretezza che può evocare il “realismo” di  Annigoni,  sono  elementi  costitutivi della pittura di Felice Pedretti,  elaborati  attraverso una sensitività  personale, sommessa ma acuta, che non si perita di esprimere una sua nota di grazia austera , consapevolmente sorvegliata da una coscienza stilistica ricca di impegno.  Una sorta di meditazione sull’arte, una coerente fedeltà ai motivi prediletti, resi  in atmosfere assorte, sebbene  non prive di affettuosa partecipazione.
Il  ricordo dell’Africa, presente come assorbita nostalgia, è forse responsabile dei toni  ocra che spesso costituiscono la base cromatica dei dipinti, arricchiti da squilli accordati con armoniosa sapienza, capaci di esprimere una memore  intensità nell’ additare il valore delle proprie radici.   
L’inquietudine è placata, ogni ironia è assente,  gli oggetti sono riconoscibili, gli elementi architettonici, i calchi, i ritagli di luoghi e citazioni sono posti in relazioni capaci di tramare una storia esistenziale ed emotiva,  che appare consegnata allo spettatore, ma cela  qualche inevitabile segreto. Un modo per  additare la portata spirituale da sempre insita nelle forme.

Maria Teresa Benedetti (Novembre 2011)

 
Pedretti Felice
FELICE PEDRETTI Studio d'Arte © COPYRIGHT FELICE PEDRETTI 2018